s1

Radio Frequenza Libera è nata da una sfida ingegneristica: dimostrare che usando il web, le tecnologie informatiche libere, la passione e le competenze, fosse possibile creare una emittente radiofonica. Una web radio che raggiungesse qualità e funzionalità pari alle sue sorelle in FM commerciali, ma che funzionasse con vecchi PC e attrezzature economiche, microfoni USB, i nostri telefoni smartphone e musica libera sotto licenze creative commons. Una radio che non fosse schiacciata dai conti da far quadrare, ma tornasse alle origini del mezzo radiofonico: mettere in comunicazione persone, realtà, idee, pensieri diversi.
Il Politecnico di Bari ha saputo intuire la forza di questo progetto e ha deciso di ospitarlo e patrocinarlo gratuitamente. A quel punto Radio Frequenza Libera è divenuta una sfida anche sul piano sociale. è diventata un punto di incontro, di condivisione, di conoscenza. Coi nostri trovano spazio di parola gli studenti e le loro passioni, le associazioni studentesche e il confronto delle loro idee, il Politecnico con i suoi eventi, la nostra Cappella universitaria e le sue iniziative, le Associazioni di volontariato del nostro territorio, ma anche arte, tecnologia, musica inedita di giovani artisti, i progetti di ricerca più innovativi. La radio sta tessendo una rete di collaborazione e scambio con le radio universitarie italiane, attraverso l’associazione Raduni (Associazione nazionale delle Radio Universitarie); si sta impegnando nella divulgazione dell’innovazione e delle nuove tecnologie, attraverso le associazioni Barimakers e Alumni Mathematica; si sta interessando a raccontare e commentare in prima persona gli eventi di grande spessore culturale, come il Bif&st, di cui ha seguito tutti i giorni le attività e ha intervistato i grandi nomi del cinema che vi hanno partecipato; si sta confrontando direttamente con i protagonisti della comunicazione e dell’informazione, attraverso la collaborazione con le riviste “Nel Mese” e “ilikepuglia”; si sta impegnando a dare voce alle realtà di volontariato, con la collaborazione con le associazione AISM, ADMO, MSF e tante altre. Insomma, un canale pulito, trasparente, senza pregiudizi, che dia la possibilità a tutti coloro che ci partecipano di poter impegnarsi in ciò che gli interessa davvero. Frequenza Libera è il nostro modo per crescere e imparare di più su noi stessi attraverso il confronto con tutte le realtà positive che ci circondano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *