Bifest2018 – Conferenza inaugurale

Stamattina 10 marzo 2018 alle ore 11.30 presso il Circolo Canottieri Barion si è tenuta la conferenza inaugurale del Bif&st 2018. Erano presenti: il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco della Città Metropolitana di Bari Antonio Decaro e l’assessore all’industria turistica e culturale Loredana Capone, oltre ovviamente alla immancabile figura del direttore artistico del festival, Felice Laudadio.

La sala gremita dai giornalisti ha subito messo le carte in tavola riguardo a quali sono le aspettative intorno alla nona edizione del festival del cinema di Bari. <<Va tutto bene>>, esordisce Michele Emiliano. Più volte è stato sottolineato il carattere positivamente incisivo del Bif&st e di altre iniziative culturali sulla comunità non solo della città di Bari ma del territorio pugliese. Produttore ufficiale dell’ evento è, infatti, l’ Apulia Film Commission coadiuvata quest’anno nel finanziamento da sponsor privati quali la Confindustria di Bari e BAT, Marino Automobili e altre realtà della vita economica locale.

Felice Laudadio <<meno trafelato del solito>>, sobrio come sempre ma visibilmente emozionato nell’ annunciare le novità del 2018 e soprattutto nell’ anticipare la certezza delle edizioni che verranno, i cui dettagli saranno discussi nella conferenza stampa di chiusura.

<<Attraverso il cinema si muove l’immaginario del turismo>>, con queste parole l’assessore Capone commenta il carattere popolare del festival. Conferma il sindaco Decaro che definisce la manifestazione <<degli spettatori>>, un modo per aprire i contenitori culturali della città e per fare un salto nel passato e riscoprirlo. Il Bif&st infatti è una manifestazione che fa leva soprattutto sulla curiosità del pubblico, in cui il mondo apparentemente inarrivabile del cinema si apre al contatto umano. Superare gli stereotipi è un altro degli obiettivi principali, sia riguardo all’ ostruzionismo che incontrano molto spesso le manifestazioni culturali nel meridione, sia riguardo alla riduzione dei festival del cinema all’immaginario del tappeto rosso.

Il Programma

La quarta manifestazione del cinema in Italia per importanza dopo Cannes, Torino e Venezia si aggiudica quest’anno l’anteprima mondiale della versione restaurata di ‘’Ultimo Tango a Parigi’’, col valore aggiunto della presenza del regista Bernardo Bertolucci, al teatro Petruzzelli nel corso della serata conclusiva. Il pomeriggio dello stesso giorno il teatro vedrà la proiezione, a distanza di trent’ anni dall’ anteprima, di ‘’Nuovo Cinema Paradiso’’, anche questa con la presenza del regista Giuseppe Tornatore.

Grande spazio alla divulgazione scientifica e culturale. Saranno, infatti, previste diverse sezioni dedicate all’ arte, con l’anteprima mondiale del film del regista Luca Verdone ‘’Le memorie di Giorgio Vasari’’, alla musica, con quattro proiezioni dei film a cui Luis Bacalov ha prestato la colonna sonora e l’attesissima serata jazz che vedrà la presenza sul palco del pianoforte di Rita Marcotulli, la tromba di Enrico Rava, la voce di Beppe Servillo ed il resto della loro band. Grande amico di Trovaioli, Pippo Baudo, figura atipica all’interno di un festival del cinema ma personalità artistica di grande valore, introdurrà questo cine-concerto.

Novità di questa edizione è la rassegna “Cinema e Medicina” promossa dal prof. La Forgia del Policlinico di Bari. Torna quest’ anno la rassegna “Cinema e Scienza” il cui protagonista sarà il regista tedesco Werner Herzog che vedrà i commenti di insigni scienziati al termine di ogni proiezione. Continua anche il progetto “Cinema e Scuole”, con le proiezioni mattutine dedicate ai ragazzi delle medie e delle superiori, e le ‘’Lezioni di Cinema’’ tenute ogni mattina al teatro Petruzzelli da Pierfrancesco Favino, il già citato Pippo Baudo, Micaela Ramazzotti e tanti altri.

Radio Frequenza libera assicura la sua curiosità e partecipazione, a volte persino pedante, agli eventi di questa edizione del Bif&st sempre dal punto di vista originale degli studenti universitari. Il nostro obiettivo formale è portare Pippo Baudo ai microfoni di Frequenza Libera per donare anche a noi il suo sommo e più profondo insegnamento: ‘’GniGni’’.

STAY TUNED!

Michela Bisceglia

Michelangelo Clemente

Scritto da Michela Bisceglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *