Archivio mensile:giugno 2014

FRU2014 “Festival delle Radio Universitarie”

FRU2014, è il Festival delle Radio Universitarie che quest’anno si è svolto a Novara dal 5 al 7 giugno, ospiti di Radio 6023 e dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”. Numerose sono state le web radio che vi hanno partecipato con entusiasmo, voglia di crescere e di confrontarsi con tutte le altre realtà universitarie alla ricerca di una identità radiofonica. Tre giornate di workshop operativi e conferenze in cui autori, conduttori, giornalisti e professionisti nel settore, hanno discusso di evoluzione della radio, comunicazione sociale, avvento del web, conduzione, informazione, intervista radio, linguaggi e contesti. Frequenza Libera ha raccontato con interviste la sua partecipazione. E’ stato uno scambio di idee, di modi di fare Radio oggi e di come la tecnologia sta diventando sempre più presente e sempre più influente proprio nel modo di comunicare con l’ascoltatore 2.0. Un confronto tra le Web Radio universitarie ed esperti della radiofonia Italiana raccontando delle Radio Libere, delle Radio senza confini, come i 50’anni di Radio Carolineuna delle prime “radio pirata” del mondo e certamente la più famosa, la cui storia ha ispirato il celebre film I Love Radio Rock del 2009. Attenzione per la realtà attuale delle Radio, per l’assenza di contenuti e delle Web Radio che prendono cattivo esempio riproducendo male quello che fanno i grandi network e delle stesse Web Radio che all’estero oramai hanno già la loro storia, per cui una visione a 360° della Radio, spronando le nuove generazioni a costruire un nuovo modo di fare Radio. La passione per la Radio e la voglia di crescere, di capire, di festeggiare. Tre giornate intense che non si sono fatte mancare tanto intrattenimento con il “FRU contest music RadUni” in cui band emergenti si sono esibite, la musica di “Radio Deejay con i Dj set di Aladyn e Albertino”, la premiazione “contest miglior voce e miglior format RadUni” e le dirette durante tutto il giorno di Radio 6023, un gruppo di giovani con la passione per la Radio, come tutti del resto, professionali e disponibili nella gestione di questi tre giorni, a cui va il merito per la conduzione, non solo radiofonica. La Radio come mezzo per trasmettere contenuti, musicali e d’intrattenimento. Ma anche interesse, sapere, educazione, rispetto, valori, cooperazione e volontariato. La Radio come mezzo che può migliorare la qualità della vita in tanti contesti: aziendale, universitario, associativo, ma soprattutto personale, nei rapporti con il prossimo. La Radio, come mezzo per ascoltare la propria voce, così com’è, vera, imperfetta tante volte, che però rispetta le regole delle nostre emozioni e di quello che si vuole raccontare e far raccontare, così che le nostre parole possano diventare la nuova musica della Radio del futuro. Un contenitore di contenuti, Frequenza Libera, lo è di sicuro. Decidendo di escludere il contenuto musicale , per motivi ovvi dovuti a spese di SIAE e SCF, utilizzando musica creative commons come corollario, molto piacevole da ascoltare. Una Web Radio decisamente a costo zero. Tutto questo grazie all’intuizione del Presidente e fondatore di Frequenza Libera, Matteo Benedetto e di tutti gli associati che hanno voglia di raccontare.

info@frequenzalibera.it  Fai ascoltare la tua Voce. Collabora con noi e ascoltaci su www.frequenzalibera.it

fru

10436318_572534622866727_4584603148354548513_n

Volo ipersonico per il trasporto di passeggeri e merci

Tra gli incontri Istituzionali del Politecnico di Bari, quello dedicato al settore aerospaziale, con obiettivi di incontro tra aeronautica e spazio, è stato motivo di soddisfazione. Professori, ricercatori e studenti hanno affrontato e approfondito, in un programma intenso di due giorni, tutti gli aspetti sulle prospettive, le problematiche e le soluzioni tecnologiche legate al ” volo ipersonico per il trasporto di passeggeri e merci pericolose ” , immaginando un viaggio con una traiettoria parabolica nello spazio, da Roma a New York in sole 2 ore. Frequenza Libera, la Web Radio che trasmette dal Politecnico di Bari, ha raccontato questo incontro e intervistato Roberto Vittori, ” Ufficiale dell’Aeronautica Militare e astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) ” e Andrea Bolle, Ingegnere aerospaziale e Ingegnere sistemista presso Telespazio S.p.A, che sono stati ospiti e relatori di rilievo del Politecnico. Tra le interviste anche il Prof. Riccardo Amirante ” Delegato della Comunicazione e Immagine Istituzionale del Politecnico di Bari ” e il Prof. Michele Napolitano ” Direttore della Scuola di Dottorato del Politecnico di Bari” che ha presentato tutti i progetti, finalizzati al miglioramento delle problematiche del volo ipersonico, quando questo è suborbitale. La conferenza si è conclusa con una nota dell’ Ing. Andrea Bolle il quale dice che  << è un dovere, mettere tasselli dove mancano.La dinamica del volo, la controllabilità, l’inviluppo di volo, le infrastrutture e le normative. Fondamentali per indirizzare nella maniera più corretta possibile gli sviluppi del Paese >>.

Ascolta la diretta su www.frequenzalibera.it domani 3 giugno alle 12.00